True life

Vacanze EcoMostruose

09/08/2015

Ormai è da tempo immemore che la mia “ogni tanto dolce” metà mi porta in vacanza nella sua casa al mare. Nessuna altra meta viene presa in considerazione: le vacanze estive si fanno a Pizzo Calabro. Nella sua casa. Nel luogo della sua infanzia. Nel posto del suo cuore.

In un ecomostro.

DSCF3948

Eccolo in tutta la sua magnificenza!

Avete presente quei palazzi con il piano in mezzo bucato – perché il piano in mezzo sia bucato  non l’ho mai capito – con almeno 4 scale, 8 piani, 55 appartamenti e 5 posti auto? Ma non quelli nelle città, che si mischiano innocui ad altri ecomostri, No, il nostro spicca, è sfacciato, si fa notare. Il nostro è costruito a picco sul mare, nel bel mezzo della costa.

Dalla strada magari non ci fai caso, ma se lo guardi dal mare sembra quasi che stia per caderti addosso, con tutto il suo imponete cemento incastrato tra pareti tufo. Un bestia di palazzo.

Detto così sembra orribile, ma ci sono anche dei vantaggi nel fatto che nessun sovrintendente ai bene culturali l’abbia ancora demolito:

  • Tra il nostro balcone e il mare, in linea d’aria ci saranno si e no 30 metri di nulla.
  • Se prendi l’ascensore e schiacci meno -3 fai una discesina e sei sugli scogli.
  • Sei in posto talmente assurdo che il mare è praticamente a uso e consumo dei condomini, che di solito preferiscono andare alla spiaggia, quindi è ad uso e consumo nostro e di altre 10 persone al massimo.
  • Se ti compri un canotto giallo e remi un quarto d’ora arrivi direttamente alla spiaggia e ti senti un misto Robinson Crosue tra Giovanni Soldini. Inoltre non usi la macchina che può restare fissa in uno di quei 5 posti auto che hai duramente conquistato.
  • Qualunque altro edificio in cui vivi o hai vissuto ti sembra un gioiellino architettonico e quando torni a casa ti passa la voglia di cambiare dimora per l’ennesima volta.

 

Passa pure il camioncino della frutta e verdure al mattino presto, ma confesso che in 15 anni di ecomostruose vacanze non sono mai riuscita ad alzarmi abbastanza presto per fare spesa nel piazzale. Domani ci riprovo, magari è la volta buona!

 

DSCF3741

Notate l’ecomostro che incombe sullo sfondo!

That’s all Folk(o)!

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Roberto 13/08/2015 at 2:43 pm

    Bè fatti un bel tartufo da Ercole!!!

  • Leave a Reply